Il tuo browser è obsoleto!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito web. Aggiorna il mio browser ora

×

Articoli nella tua cartella download

La cartella download è vuota
articolo(i) nella cartella download

!

La qualità dell'aria negli ambienti e la nostra salute

Influenza della qualità dell'aria negli ambienti sulla nostra salute

Le persone passano circa il 90% del loro tempo in casa e respirano 12.000 litri d'aria al giorno. È quindi importante comprendere la forte influenza che la qualità dell'aria ha sul nostro benessere, soprattutto in questo straordinario periodo di pandemia di coronavirus. Mentre l'impatto dei composti organici volatili (COV) sull'uomo è stato ampiamente discusso nel contesto della "sindrome dell'edificio malato", il ruolo dell'aria secca nella diffusione dei microbi, compresi i virus, è spesso trascurato. Sono necessari sistemi HVAC ad alte prestazioni e adeguate strategie di umidificazione per mantenere una qualità dell'aria stabile e sana negli edifici.

In che modo l'umidità influisce sulla diffusione dei virus?

Uno dei modi in cui i virus si diffondono è all'interno di piccole goccioline d'acqua. Più alta è l'umidità dell'aria, più grandi diventano le goccioline, il che impedisce loro di andare lontano. Le piccole goccioline, invece, possono viaggiare attraverso i grandi spazi aperti degli uffici e sopravvivere per ore infettando più persone. Inoltre, molti batteri e virus diventano più virulenti se esposti all'aria secca.

Nei climi temperati, l'umidità relativa dell'aria spesso scende ad un valore inferiore al 40% durante i mesi più freddi. Tuttavia, il "punto ottimale" dell'umidità dell'aria è del 40-60 per cento, poiché questo riduce drasticamente il rischio di trasmissione di malattie e consente al corpo di ripararsi e proteggersi meglio.

Preparatevi a rimanere stupiti dalla potenza di una corretta umidificazione e imparate a conoscere le misure da adottare per migliorare la vostra salute, produttività e capacità di apprendimento.

ASHRAE Tech Hour: salute degli occupanti, rendimento energetico dell'edificio e umidità

A cura della Dott.ssa Stephanie Taylor, CEO di Taylor Healthcare Commissioning, Inc. 

ASHRAE Tech Hour condivide gli ultimi contenuti tecnici presentati da alcune delle menti più brillanti di ASHRAE. 

La Dott.ssa Taylor è laureata alla Harvard Medical School (MD) e alla Norwich University (master in Architettura). Il suo impegno per la salute e il benessere degli individui si concentra sugli ambienti interni.

In che modo i composti organici volatili influiscono sulla salute umana?

I COV sono sostanze chimiche organiche - come la formaldeide e il benzene - e provengono da molte fonti diverse, tra cui profumi, vernici, tappeti, materiali da costruzione e fumo. Contribuiscono in modo significativo alla "sindrome dell'edificio malato" (una condizione che si pensa sia causata dalla permanenza in un edificio) e hanno un impatto sul benessere degli occupanti. Anche basse concentrazioni di COV possono causare irritazione alle mucose (occhi, naso e vie respiratorie), così come mal di testa, stanchezza e nausea. Le alte concentrazioni di alcuni COV possono anche portare ad altri problemi di salute. Per la maggior parte dei composti chimici, le autorità locali stabiliscono valori massimi di concentrazione di COV nei luoghi di lavoro, che possono essere misurati direttamente e controllati mediante un'adeguata ventilazione e purificazione dell'aria.

Perché i sistemi di trattamento dell'aria centralizzati creano un clima più sano?

Le unità di trattamento aria (UTA) e i sistemi di distribuzione dell'aria sono in grado di fornire aria fresca, filtrata e condizionata alle zone di un edificio piuttosto che riciclare l'aria usata all'interno di un ambiente. Il vantaggio di questo approccio è che la qualità dell'aria può essere controllata centralmente in un'unità di trattamento aria in qualsiasi momento. I sensori di temperatura e umidità misurano in modo permanente le condizioni termiche dell'aria in mandata e le deviazioni vengono rilevate e corrette istantaneamente. I sensori di pressione sopra i filtri rilevano precocemente la necessità di un cambio del filtro, assicurandosi in ogni momento che solo una minima quantità di polvere raggiunga l'interno dell'edificio. Tutte le zone fornite beneficeranno di un elevato comfort e di sicurezza.

Oltre al controllo centrale della qualità dell'aria nelle unità di trattamento aria, le condizioni dell'aria interna possono essere misurate e controllate singolarmente in ogni ambiente. I sensori ambiente, che possono misurare in modo permanente tutti i parametri intorno a noi, come la temperatura, l'umidità, la CO2 e la presenza di COV (composti organici volatili), sono essenziali per la nostra salute e il nostro benessere. Un aumento della concentrazione di CO2 o COV nell'ambiente, per esempio dovuto alla presenza di molte persone o di una fotocopiatrice che crea emissioni extra, verrà rilevato istantaneamente e la serranda aeraulica del condotto potrà essere aperta per fornire più aria fresca nel rispettivo ambiente. Questo riporterà istantaneamente il livello di comfort a un valore ottimale.

Si può controllare solo ciò che si può misurare. Questo vale anche per la qualità dell'aria ambiente. I sensori rappresentano solo lo 0,08% dell'investimento complessivo HVAC di un edificio. Il costo dell'utilizzo di sensori affidabili e precisi viene rapidamente ripagato dal miglioramento della salute e della produttività degli occupanti.

Inoltre, un commissioning e una manutenzione corretti sono un passo importante per assicurare una misurazione e un controllo stabili e precisi a lungo termine.

L'affidabilità è fondamentale

Sensori affidabili e di alta qualità sono alla base del sistema HVAC per creare un ambiente sano, produttivo e confortevole. È noto che molti sensori sul mercato sono soggetti ad una perdita di accuratezza nel tempo. I sensori di umidità di Belimo con elemento sensibile capacitivo polimerico non sono influenzati da umidità elevata e contaminanti. Sono precisi al 2% come standard e a lungo termine variano di solo <±0,25%. L'elevata precisione e la stabilità a lungo termine sono il presupposto per garantire i livelli ottimali di qualità dell'aria.

Belimo fornisce una gamma completa di sensori. I nuovi sensori ambiente Belimo garantiscono un'esperienza user-friendly con una facile installazione e un design senza tempo. Inoltre, l'applicazione Belimo Assistant App consente un rapido commissioning e una diagnostica semplice mediante smartphone.

Visitate il sito web locale per maggiori informazioni sui nostri sensori:

Per favore accetta preferenze-cookies per guardare questo video.

Uno studio sull'influenza della qualità dell'aria nelle scuole

La piattaforma MeineRaumluft.ch ha collaborato con l'Associazione degli insegnanti di Zurigo (Züricher Lehrerverband) e l'Organizzazione per la salute dei polmoni di Zurigo (Organisation Lunge Zürich) per scoprire come la qualità dell'aria influisce su alunni e insegnanti. Nel novembre 2016, MeineRaumluft.ch ha installato dispositivi di misurazione in oltre 250 aule.

Leggete lo studio per vedere come la semplice installazione di questi dispositivi di misurazione abbia influito sulle abitudini di insegnanti e alunni in merito alla ventilazione:

Condizioni dell'aria controllate in ambienti isolati

La trasmissione di agenti patogeni può essere impedita isolando o separando fisicamente una o più persone da altre parti della società. Negli ospedali sono stati creati appositi ambienti di isolamento per proteggere le persone e l'ambiente circostante. 

Gli ambienti di isolamento sono gestiti con un rapporto di pressione negativa o positiva rispetto all'ambiente circostante. La nuova struttura modulare della gamma di regolatori VAV-Universal permette di creare facilmente la combinazione ideale di controllo della portata volumetrica e della pressione ambiente più adatta alla rispettiva zona.